Perchè preferisco un CV adeguato, non uno perfetto

Viviamo in una società che ci vuole perfetti: il cv perfetto, l’articolo perfetto, il post, la grafica, il video perfetto, per non parlare poi dei profili social e dei canoni estetici che ci vengono mostrati.

E questo non ci fa vivere nella costante ricerca della perfezione?

In effetti mi rendo conto che è una parola che viene usata tantissimo. Le guide, i consigli, i tool perfetti…perché dobbiamo esserlo noi e il nostro lavoro.

È vero che la voglia di perfezione può essere “spronante”, ma è quando non riusciamo ad esserlo che la perfezione diventa nostra nemica, ed è capitato anche a me.

Mi è piaciuto molto questo articolo di Federica Segato, a riguardo.
Finalmente un post che parla di come “non essere perfetti” e questo non vuol dire non fare bene le cose, o non impegnarsi abbastanza per crescere.

Impariamo ad essere meno duri e più gentili con noi stessi, soprattutto se sappiamo che ci stiamo davvero impegnando per raggiungere i nostri obiettivi (non solo lavorativi).

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *