Smartworking: la nostra nuova dimensione lavorativa

E’ stato molto interessante partecipare al sondaggio, lanciato dal giornalista Michele Pierri, sulla possibilità di svolgere la propria professione da qualsiasi altro posto.

Non ho esitato un attimo nel dire la mia su questo argomento. La pensavo così già prima dei mesi caratterizzati dalla pandemia.

Per me è naturale pensare di esercitare la mia professione da qualunque altra parte del mondo. Il cosiddetto #smartworking è una concezione lavorativa che ho sempre considerato ottima (se ben fatta) soprattutto per chi vive e si sposta nelle grandi città.

Per alcuni settori invece, si è rivelata davvero una grande novità e oggi il 60% dei lavoratori ammette di non voler rinunciare al “lavoro agile”.

E il sondaggio è ancora aperto…

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *